Serre da giardino: piccola guida e tipologie di montaggio

serre da giardino

Vi piacerebbe coltivare le piante tutto l’anno senza dovervi preoccupare del clima rigido? Le serre da giardino potrebbero fare al caso vostro!

Chi ha il pollice verde sa bene di quanta cura e amore hanno bisogno le piante. Per proteggerle anche nei mesi invernali, una delle soluzioni attuabili è rappresentata dalle serre da giardino. Queste, ideali per chi non ha molto spazio a disposizione, vi permettono di coltivare le piante nel corso dell’anno senza dovervi preoccupare delle intemperie. Volete saperne di più? Proseguite nella lettura dell’articolo!

Tutte le tipologie di serre

Prima di approfondire le informazioni relative alle serre da giardino, vediamo quali tipologie di serra esistono sulla base dei diversi criteri.

Tenendo conto del modello, troviamo le serre:

  • tradizionali: a forma di casetta in miniatura;
  • a tunnel: facili da montare dato che sono molto essenziali. La forma è proprio quella di una galleria;
  • appoggiate: si chiamano così in quanto appaiono come una continuazione dell’abitazione;
  • mini: ovviamente di dimensioni ridotte. Le due varianti principali sono quelle da balcone e quelle da giardino con struttura in legno.

A seconda della funzione a cui sono adibite, le serre possono essere:

  • di propagazione (o di moltiplicazione): adatte per la coltivazione di piante da frutto o fiori;
  • di forzatura (o di coltivazione): per la coltivazione di piante da foglia o fiori;
  • ordinarie: in cui si coltivano le piante da orto;
  • di essiccazione: usate per l’essiccazione di prodotti agricoli e di biomasse.

Sulla base della possibilità di spostamento, abbiamo le serre:

  • fisse: realizzata ad esempio in cemento, legno, acciaio o PVC;
  • mobili: che si possono montare o smontare all’occorrenza;
  • scorrevoli.

In riferimento al substrato utilizzato possiamo distinguere le serre:

  • normali: in cui viene utilizzato un substrato in terra;
  • idroponiche: caratterizzate da un substrato inerte, sterile e poroso, come ad esempio perlite o pomice.

In base all’impianto di climatizzazione, le serre sono invece:

  • fredde: senza climatizzazione;
  • temperate: con temperatura compresa tra 10 e 14 °C;
  • calde: dove invece è compresa tra 16 e 20 °C.

Per quanto riguarda le serre casalinghe, a seconda del luogo per cui sono concepite, possiamo trovare:

  • serre da appartamento o da interno: mini serre che possono svolgere anche una funzione ornamentale;
  • da balcone o da terrazzo: anch’esse di dimensioni ridotte. Ideali per chi non dispone di un giardino ma non vuole rinunciare alla coltivazione in serra;
  • da giardino.

A cosa serve una serra da giardino

Sostanzialmente le serre da giardino hanno la stessa funzione delle serra classiche. Anche queste infatti permettono di seminare, di estendere il periodo di coltura e di proteggere l’orto, le piante o i fiori dalle intemperie. Ciò è possibile sia per mezzo della temperatura, che come abbiamo visto può essere più o meno alta, ma anche grazie alle pareti trasparenti che permettono il passaggio della luce solare al riparo dal freddo, dal vento e dalla pioggia. Rispetto a quelle tradizionali però, le serre da giardino sono di dimensioni più piccole. In questo modo, anche chi non dispone di spazi ampissimi può decidere di coltivare in serra.

Spesso le serre da giardino vengono anche utilizzate come serre ornamentali. In questo caso la funzione principale non è l’efficienza della struttura, bensì il valore estetico dei fiori e delle piante al suo interno. Rappresentano quindi la scelta ideale per chi desidera beneficiare dello splendore del giardino anche in mesi diversi da quelli legati alla fioritura delle piante. Tra l’altro, se la serra è sufficientemente grande, può essere utilizzata anche come una sorta di salotto, posizionando sedie o divani, in cui potersi rilassare restando a contatto con la natura.

Come costruire una serra da giardino

Anche voi non vedete l’ora di coltivare in serra? Vediamo allora come realizzare una serra da giardino! In questa sezione ci occuperemo della tipologia a tunnel, la più semplice da costruire.

Per prima cosa dovete realizzare lo scheletro della serra. Per fare questo vi occorrono degli archetti da 2,5 m circa di lunghezza, con diametro da 12 mm. Interrateli ad una profondità intorno ai 20 cm, posizionandoli ognuno a 80/120 cm dall’altro. Ora dovete rendere la struttura più stabile. Utilizzate un fil di ferro per collegare i vari archetti e fissatelo in entrambe le estremità della serra con un picchetto di ancoraggio.

Fissate il telo agganciandolo agli archetti con degli appositi fermagli. A questo punto potete fissare l’intera struttura al terreno. per fare ciò interrate dei picchetti, a debita distanza l’uno dall’altro e sfalsandone la posizione, ai due lati della serra. A questi dovrete agganciare un cordino plastificato che si posizionerà a cavallo del telo. Per fissare il telo, anziché sfruttare fermagli, picchetti e cordino, potete semplificare il lavoro sistemando delle pietre ai due lati della serra tunnel.

Come curare la tua serra da giardino

Perché la serra da giardino possa svolgere la sua funzione al meglio, è necessario che la manutenzione non venga mai meno.

Prima ancora di costruirla, la scelta della posizione in cui verrà edificata la serra è fondamentale. Dovete sistemarla in uno spazio luminoso, sgombro, e al riparo dal vento. In merito a quest’ultimo, qualora non ci fosse un riparo adeguato, potete realizzare un frangivento.  L’esposizione migliore della serra dipende dall’utilizzo che ne viene fatto. Se sfruttata maggiormente in estate, l’orientamento sarà nord-sud; se utilizzata prevalentemente in primavera, sarà est-ovest.

Ogni stagione necessita di cure particolari:

  • primavera: riordinate la serra per la preparazione della semina;
  • estate: proteggete le piante dal sole con un telo ombreggiante e innaffiatele regolarmente. Nelle ore più calde potete tenere la porta aperta per fare entrare un po’ di corrente;
  • autunno: dovete cercare di far entrare più luce possibile e conservare il calore. Per cui rimuovete il telo, pulite i vetri, strappate le erbacce e rivestite l’interno della serra con dei fogli di pluriball.
  • inverno: pulite costantemente la serra e fate areare qualche ora se la temperatura esterna è mite.

Tutti gli attrezzi indispensabili

Gli attrezzi di cui avete bisogno sono quelli che usate abitualmente per l’orto o per il giardinaggio. Per quanto riguarda la pulizia della serra, questa sarà specifica per il materiale che avete scelto per la sua struttura.

Per maggiori informazioni sulle nostre guide visitare il sito ©2017-2020 Fixool.

Comments

comments