Ombrelloni da giardino: come cambiare il telo

ombrelloni da giardino
Ombrelloni da giardino: come cambiare il telo

Siamo nel pieno della primavera e l’estate è ormai alle porte. Il caldo comincia a diventare sempre più difficile da sopportare, e ripararsi dal sole può aiutare ad affrontare al meglio l’arrivo dell’afa estiva.

Se disponete di un giardino, un elemento molto utile che vi farà sfruttare al massimo il vostro spazio esterno è l’ombrellone da giardino. Questo strumento rivoluzionario vi porterà freschezza ed ombra anche nelle giornate più calde, e conferirà al vostro giardino un aspetto rilassante e confortevole. Il “corpo” dell’ombrellone può essere di vari materiali, dal legno alla plastica, così come il telo dell’ombrellone è disponibile in diversi tessuti e modelli. Scopriamoli insieme!

Materiali per cambiare il telo

La scelta del telo per il vostro ombrellone da giardino non è da sottovalutare. Infatti, è necessario che il telo sia di prima qualità e di facile manutenzione, in grado di resistere alla pioggia e alle condizioni atmosferiche sfavorevoli.

I teli vengono realizzati in diversi tipi di materiale; essi possono essere in tessuto acrilico, poliestere e pvc. Quello in poliestere è il tessuto più indicato per la sua elasiticità e la facilità nel pulirlo e nel sostituirlo. Naturalmente, anche l’occhio vuole la sua parte! Il colore del telo è di primaria importanza, e potrete scegliere quello più in linea con l’arredamento del vostro giardino. Tra le tinte unite spiccano il color sabbia, il verde chiaro e il color panna: colori caldi che conferiranno al vostro spazio esterno un atmosfera accogliente e familiare.

Come cambiare telo dell’ombrellone

E’ importante scegliere un buon telo resistente e di qualità. Tuttavia, col tempo il telo potrebbe cominciare ad usurarsi e a non svolgere più le sue funzioni correttamente. Per questo motivo, è necessario sostituire il telo qualora questo inizi a deteriorarsi.

Al momento dell’acquisto dell’ombrellone, è bene sapere se il telo possa essere sostituito con altri della stessa marca. In caso contrario, bisognerà rivolgersi ad un tappezzerie che confezionerà un nuovo telo ideato su misura  per il vostro ombrellone, ma i costi sarebbero sicuramente maggiori. Per la sostituzione del telo, è sempre meglio rivolgrsi ad un esperto che potrà aiutarvi nello smontare la parte superiore dell’ombrellone dove andrà il nuovo telo.

Consigli pratici

Per poter conservare il vostro telo per un periodo di tempo maggiore, è bene effettuare una sua periodica manutenzione.

E’ molto probabile che sul telo si accumulerà della polvere o del fogliame (sopratutto se lo terrete aperto per lungo tempo): per evitare l’accumulo di sporcizia, utilizzate un aspiratore o un panno asciutto per rimuovere la polvere in eccesso.

Alcuni consigli per la pulizia dei teli da ombrellone potranno risultarvi utili. Lavate il telo ad una temperatura non superiore ai 40°, senza utilizzare detersivi troppo “aggressivi” che potrebbero danneggiarlo. Inoltre, se si creano delle macchie di grasso in superficie, ricorrete alla trielina o  ad alcuni specifci smacchiatori a secco.

Fate attenzione che sul telo non si formino dei residui di acqua piovana, e prima di chiudere il vostro ombrellone, assicuratevi che il telo sia completamente asciutto per evitare la formazione di muffe o macchie. Come ultimo consiglio, cercate di evitare di porre il vostro ombrellone sotto alberi che rilasciano sostanze appiccicose come la pece. Nel caso in cui avvenga, rimuoverla tempestivamente.

© 2017-2018 Fixool

Comments

comments