Decespugliatore: guida dettagliata alla manutenzione

decespugliatore
Decespugliatore

Per funzionare sempre al meglio, anche il decespugliatore ha bisogno della giusta manutenzione. In questo articolo vi spieghiamo come effettuarla!

Il decespugliatore è un attrezzo molto utile per compiere le operazioni di giardinaggio. Permette infatti di falciare gli arbusti non troppo grandi e l’erba senza troppa difficoltà. Tuttavia, per far sì che non venga mai meno la sua funzione, è necessario riservargli una corretta manutenzione.

Manutenzione decespugliatore

Sono diversi gli interventi di manutenzione da riservare al decespugliatore. Innanzitutto, per far sì che la ruggine non lo intacchi, è necessario pulire testina e disco di taglio. Occorre in particolare rimuovere ogni residuo d’erba ed asciugare il disco dall’umidità ancora presente. Nel caso in cui la ruggine sia già presente, magari a causa di un inutilizzo prolungato, può essere rimossa con una spazzola di ferro delicata o con della carta vetrata a grana sottile.

Il prato sul quale avete lavorato è malato? Per scongiurare la possibilità di trasmettere le infestazioni ad altre zone del giardino, è bene effettuare un lavaggio delle lame con acqua ossigenata o alcol. Occorre inoltre valutare il serraggio delle lame.

Conservate il decespugliatore lontano dalla portata dei bambini, meglio se in un luogo asciutto. Potete conservarlo solo in un posto umido? In tal caso potete spruzzare, in maniera uniforme, un velo molto leggero di olio lubrificante su tutta la superficie delle lame.

Altre operazioni di manutenzione riguardano l’ingrassamento dell’attrezzo e la pulizia delle alette di raffreddamento. Potete rimuovere polveri e detriti servendovi di aria compressa o di un pennellino. Occorre anche una pulizia delle candele, distanziare gli elettrodi e togliere possibili depositi carboniosi. Infine non bisogna dimenticare la manutenzione dei filtri.

Ogni quanto

La manutenzione del decespugliatore prevede tempistiche diverse a seconda del tipo di intervento. La pulizia del disco di taglio e della testina dovrebbe essere effettuata dopo ogni utilizzo. Anche il controllo del serraggio delle lame dovrebbe essere svolto ogni qualvolta si adopera l’attrezzo.

L’ingrassamento del decespugliatore dovrebbe essere invece effettuato mediamente ogni 10 ore di utilizzo. Meno frequente è la pulizia delle candele con il distanziamento degli elettrodi, in quanto va eseguita non meno di una volta all’anno.

Sicurezza della manutenzione

Per lavorare sempre nella massima sicurezza, è bene accertarsi che il motore dello strumento sia spento. Se non volete correre rischi è quindi importante svitare la candela.

Se avete intenzione di non utilizzare il decespugliatore per diverso tempo, è opportuno scaricare la miscela dal carburatore e dal serbatoio. In questo modo il motore funzionerà sempre al meglio, e le componenti in gomma verranno preservate. Per lo svuotamento del carburatore, a meno che non usiate benzina alchilata, è necessario avviare il motore fino all’esaurimento del carburante. Accertatevi inoltre di adoperare esclusivamente miscele di qualità adatte al decespugliatore in vostro possesso. Infine è molto importante la lubrificazione della camera di scoppio.

Per capire come svolgere la manutenzione del decespugliatore in maniera più sicura e dettagliata, vi rimandiamo alle indicazioni fornite nel manuale di istruzioni del vostro modello.

Per altri consigli sulla cura del giardino, consultate Fixool!

©2017-2018 Fixool

Comments

comments