Casa domotica: quando gli investimenti vengono ripagati dal risparmio

 

“Ti ho domotizzato l’esistenza” diceva Checco Zalone alla moglie in un suo noto film, ma cosa vuol dire rendere una casa domotica

Significa dotare la tua casa di dispositivi elettronici capaci di aiutarti nel controllo e nella gestione di tutte le attività fondamentali di una casa: riscaldamento, illuminazione, aerazione e protezione della tua casa sono solo i principali utilizzi. 

Tutto questo potrebbe sembrare molto al di fuori delle possibilità finanziarie di molte persone ma non è così. Dopotutto la tecnologia lavora ogni giorno non solo per inventare nuovi dispositivi ma anche per rendere più economici ed accessibili quelli già esistenti. 

Quando è nata la casa domotica

La domotica, la scienza che si dedica allo studio e alla progettazione di tecnologie, si sviluppa durante la terza rivoluzione industriale.

Una rivoluzione avvenuta nella seconda metà del XX secolo che affronta processi di trasformazione della produzione di beni, che nei Paesi più sviluppati hanno coinvolto aspetti sociali ed economici. 

Il bisogno di rendere più confortevole la propria vita domestica si unisce allo sviluppo della cosiddetta “green economy” (altro tema caldo della rivoluzione industriale): un modello di crescita economica ecologicamente sostenibile

Il dovere delle Nazioni più sviluppate non è più solamente quello di mantenere il primato continuando ad innovarsi, ma è soprattutto quello di migliorarsi nel modo più corretto possibile, ossia quello di farlo con un alto riguardo nei confronti dell’ambiente.

La domotica riesce a fare proprio questo: crea sistemi che migliorano la vita domestica ma soprattutto la rendono ecosostenibile, ed un risparmio ecologico oggi si traduce automaticamente in un risparmio economico.  

Quali dispositivi non possono mancare nella casa domotica?

Per rendere la vostra casa domotica oggi avete a disposizione diversi tipi di dispositivi, tuttavia non esistono dotazioni standard adatti a qualsiasi edificio: gli impianti devono essere realizzati da tecnici specializzati su misura per la tua casa, perché entrano in gioco diversi fattori, come la grandezza della casa, la geometria dell’edificio e il numero di prese elettriche. 

Possiamo individuare i diversi tipi di dotazione in base al numero di impianti che si vogliono gestire: i sistemi essenziali permettono di controllare le luci, il riscaldamento e le prese elettriche. 

Una semplice installazione di questo tipo permetterà di: 

  • Controllare in modo digitale la temperatura di ogni stanza, quando sei a casa e quando per sbaglio sei uscito e hai dimenticato di abbassare i riscaldamenti;
  • Gestire l’illuminazione, potrai spegnere e accendere tutte le luci comodamente seduto dal tuo divano. Inoltre, lo Smart Lighting di AGS ad esempio, ti consentirà di regolare o addirittura creare effetti luminosi originali per la tua casa;
  • Controllare tutti i tuoi elettrodomestici da un unico luogo, con le moderne “smart plug”, le prese intelligenti, ogni apparecchio collegato alla presa elettrica sarà sotto il tuo diretto controllo. 

È facile pensare che un impianto di questo genere (e tutto il lavoro che necessita l’installazione) possa costare molto più di quanto possiate permettervi, in realtà come già accennato precedentemente i costi sono abbastanza contenuti, senza parlare del vantaggio economico che porterà con il passare degli anni.

Un investimento di questo tipo infatti vi permetterà di risparmiare in tutti i sensi, sarete in grado di individuare facilmente tutte le perdite energetiche ed agire di conseguenza, limitando o eliminando del tutto questi dispendi.   

Perché casa domotica è sinonimo di casa intelligente 

Oggi le chiamiamo “smart home”, le case intelligenti.

Tutti i sistemi già elencati in precedenza potranno essere sotto il tuo diretto controllo ma non è tutto, la casa domotica è intelligente perché in breve tempo sarà in grado di memorizzare tutte le tue abitudini ed eseguire autonomamente tutti gli accorgimenti che hai sempre effettuato manualmente: se ti piace dormire al caldo, la tua casa se ne ricorderà e ti farà trovare la stanza alla temperatura desiderata, e questo è solo un piccolo esempio.

Insomma la tua casa diventerà umana, sarà come avere un persona fidata che ti renderà la vita domestica più confortevole ed ecologica

La tua amica casa avrà a cuore soprattutto la tua sicurezza: le smart home hanno dei sistemi antifurto wireless di ultima generazione. Il sistema wireless rende impossibile qualsiasi tipo di manomissione, qualsiasi cosa succeda l’allarme continuerà a suonare e, sarete istantaneamente avvertiti dell’intrusione. 

Riscaldamenti e illuminazione autonomi e intelligenti, elettrodomestici comandati dal tuo smartphone, gestione smart della caldaia, antifurto wireless, tutto questo renderà la tua vita confortevole e sicura oltre ogni immaginazione, oltre a farti ottenere il massimo risparmio energetico ed economico. 

Tutte le detrazioni fiscali per la casa domotica 2020

L’abbiamo già detto, una casa domotica è un investimento alla portata di molte persone come contrariamente si pensa, tuttavia, non si tratta nemmeno di una spesa così modesta, per esempio: per una casa di 70 mq con 4 vani, si dovranno spendere circa 5000 euro.

È certamente vantaggiosa nel lungo periodo per tutti i motivi appena elencati, senza parlare dei comfort e del fatto che rendere la tua casa domotica aumenta il valore dell’immobile stesso (dal 5% fino all’8%).

Se questo non bastasse, sappiate che molti Paesi stanno spingendo e agevolando l’installazione di impianti domotici, per le politiche ambientali e per la felicità di Greta Thunberg. 

In Italia è stato riconfermato dalla legge di bilancio 2020 il Bonus Domotica: l’ecobonus spese domotica è un’agevolazione fiscale sulle spese effettuate per la domotica.

Nel dettaglio, il contribuente che vorrà acquistare, installare o anche ristrutturare gli impianti domotici, potrà detrarre il 65% delle spese effettuate. 

Comments

comments