Aspirapolvere: come sostituire i tubi flessibili

aspirapolvere
Aspirapolvere: come sostituire i tubi flessibili

Dovete sostituire il tubo flessibile del vostro aspirapolvere? In questo articolo vi diamo qualche consiglio su questo ed altri interventi di manutenzione!

L’aspirapolvere è uno strumento utile nelle faccende di casa. Rispetto alla pulizia con scopa e paletta, infatti, permette di ridurre tempo e fatica. Per poter funzionare sempre al meglio ha però bisogno della giusta manutenzione. Ogni componente, infatti, svolge una funzione fondamentale per il buon esito delle pulizie. Proseguendo nella lettura capirete come sostituire il tubo flessibile del vostro aspirapolvere!

Scegliere tubi flessibili

La scelta del tubo flessibile, così come qualsiasi altro componente dell’aspirapolvere, dipende dalla sua compatibilità con il modello in vostro possesso. Occorre quindi capire quali siano le caratteristiche necessarie e procurarsene uno con le medesime o, in alternativa, uno universale.

Come sostituire

Una volta acquistato il tubo flessibile corretto, si può iniziare con la sua sostituzione. Occorre perciò prima di tutto rimuovere quello vecchio dai relativi attacchi. Prendete quindi il tubo finale rigido dell’aspirapolvere ed immergetelo in acqua abbastanza calda per un paio di minuti. Così facendo sarà infatti possibile estrarre questo componente dal tubo flessibile. Per staccarlo si dovrà compiere un movimento ad angolo. Quindi procedete all’inserimento del nuovo tubo nel pezzo rigido.

Per staccare il vecchio tubo flessibile dall’attacco tubo si dovrà procedere nello stesso modo. Si dovrà immergere pertanto il vecchio tubo in acqua calda per due minuti. Poi, dopo il solito movimento ad angolo per separare i due elementi, si procede con l’inserimento del nuovo tubo nell’attacco. A questo punto non vi rimane altro da fare che ricollegare il tutto al vostro aspirapolvere,

Consigli manutenzione aspirapolvere

La manutenzione è un’operazione da non sottovalutare se si vuole mantenere inalterata l’efficacia dell’apparecchio. Vediamo una breve panoramica degli interventi ordinari da compiere. Prima di qualsiasi attività è sempre bene però ricordare che la sicurezza viene prima di tutto. Per questo motivo scollegate l’aspirapolvere dalla presa di corrente per evitare che si accenda inavvertitamente.

Per cominciare occorre fare un controllo regolare del sacchetto. Questo infatti, se troppo pieno, non permetterà di pulire in maniera efficiente. In genere occorre sostituirlo quando è pieno intorno alla metà. Nei modelli senza sacchetto, invece, occorre svuotare con frequenza il vassoio o il bidone.

La spazzola rotante dovrà invece essere pulita o, se necessario, sostituirla. Anche i relativi cuscinetti dovranno essere puliti oltre che lubrificati. Per maggiori dettagli su queste procedure, così come per qualsiasi altro componente, è bene consultare il manuale di istruzioni del vostro modello specifico.

Spostando l’attenzione sulla cinghia, occorrerà valutare la presenza di eventuali segni di usura. In tal caso sarà necessario sostituirla. Dovrete inoltre rimuovere il grande cumulo di detriti dovuti dall’alloggiamento della spazzola rotante e dai passaggi dell’aria.

Infine non bisogna dimenticare di sostituire, o pulire a seconda dei modelli, i filtri. La loro sostituzione, in particolare, dovrà avvenire almeno una volta ad ogni cambio di sacchetto. Come ripetuto più volte, affidatevi comunque alle istruzioni specifiche del vostro modello per non commettere errori.

Per tanti altri consigli sugli aspirapolvere, consultate il sito Fixool!

©2017-2018 Fixool

Comments

comments