Sverniciare legno: guida al fai da te

sverniciare legno fai da te
sverniciare legno fai da te

Dovete rimuovere la vecchia vernice dal legno di un mobile o di una porta? Seguite i nostri consigli e le tecniche per sverniciare legno non avranno più segreti per voi.

Le superfici in legno danno un tocco di eleganza alla casa, ma con il passare del tempo potrebbero rovinarsi perdendo il loro naturale colore. Prima di dargli una nuova mano di vernice è però necessario sverniciarlo, ossia bisogna rimuovere la vecchia tinta riportando il legno alla sua condizione originaria.

Se siete qui sul nostro blog, significa che non sapete come fare, perciò seguite i nostri consigli per sverniciare legno da soli.

Occorrente e procedimento

Non esiste un solo metodo per sverniciare il legno, perciò meglio conoscere tutte le tecniche in uso e scegliere quella più consona alle proprie capacità. Queste modalità si differenziano principalmente fra di lor per la tipologia di materiali che vengono applicati.

Carta abrasiva:

Il primo metodo per sverniciare legno è quello che prevede l’utilizzo della carta abrasiva. Questo procedimento per quanto possa risultare il più lungo e faticoso, è quello che risulta più a tutela dell’ambiente. Per il procedimento, scartavetrate il legno utilizzando inizialmente una carta con grana grossa, poi una più sottile per le rifiniture, continuando così finché la vecchia vernice non sarà andata via.

Sverniciatore chimico:

Un altro strumento utilissimo e più comodo per sverniciare legno è lo sverniciatore chimico. In questo caso dovrete operare all’aperto, preferibilmente all’ombra, munendovi di protezioni quali mascherina, occhiali e guanti da lavoro. Dopo aver trovato tutto l’occorrente, poggiate il mobile sopra un telo di plastica e applicate lo sverniciatore con un pennello sulle parti da trattare. Dopo aver rimosso la vernice sollevata con una spatola, completate il lavoro scartavetrando per bene in modo da rendere omogenee le superfici.

Soda caustica:

Il procedimento più inquinante e pericoloso tra tutti è quello che utilizza la soda caustica. Dopo esservi muniti di tutte le protezioni,  versate 150 gr di soda caustica per litro in una bacinella d’acqua calda, girandone il composto con un listello di legno. Applicate la soda sul legno attraverso l’ausilio di un tampone, realizzato con un secondo listello e degli stracci. Quando il vecchio colore si sarà corroso e sarà diventato poltiglia, rimuovetelo con una spatola.

Dopo aver applicato una di queste tecniche per sverniciare legno potrete passare allo step successivo, cioè potrete riverniciare la vostra superficie in legno, senza altre preoccupazioni.

Non vi sembra semplice eliminare i rimasugli di vernice dal legno? Per altre informazioni utili consultate il nostro sito Fixool  e scopri tutte le guide per lavori fai da te.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments