Sensore di pressione: cosa è e come funziona

misura pressione
misura pressione

Misurare e tenere sotto controllo lo stato di pressione di liquidi e gas risulta importante per diversi aspetti, sia a livello casalingo che lavorativo. In questa guida scopriremo che cos’è un sensore di pressione e perché è così importante.

Che cos’è un sensore di pressione

Un sensore di pressione svolge una importante funzione di informazione per quanto riguarda lo stato della pressione di liquidi e gas. I moderni pressostati permettono di conoscere il livello di pressione monitorizzato attraverso dei quadranti numerici, mentre il sensore di pressione, che permette la reale conoscenza della pressione svolge il suo lavoro dall’interno.

Lo scopo principale di un sensore di pressione è quella di fornire l’informazione per cui è stato concepito, ossia quantificare la pressione in BAR, unità di misura internazionale della pressione dei fluidi e dei gas.

In commercio esistono varianti di sensori di pressione che si adattano a ogni forma di utilizzo, dalla più semplice alla più complessa e riescono a svolgere le misurazioni più complicate, quando vengono utilizzati modelli atti allo scopo.

Perché serve misurare la pressione

Ma quale utilità riveste la misurazione della pressione? Conoscere la pressione di un fluido o di un gas può avere molteplici vantaggi.

Prendiamo come esempio un impianto idrico. Un sistema con autoclave, tramite il sensore di pressione, può essere monitorizzato nella sua efficacia e regolato in funzione delle necessità, che in questo caso si tramutano in un livello di pressione adeguata a far arrivare l’acqua dove serve.

Un sensore di pressione applicato ad un tradizionale manometro permette, inoltre, di monitorare lo stato di una bombola di GPL e poter prevedere con anticipo i tempi relativi alla sostituzione per esaurimento. Quando la pressione tende a diminuire il gas contenuto nella bombola va via via esaurendosi.

sensore di pressione

Controllare la pressione a casa: il pressostato caldaia

Il sensore di pressione è un elemento importante di un compressore d’aria, che riveste un ruolo abbastanza importante anche in casa o nel fai da te.

In casa il pressostato dell’acqua della caldaia ha un ruolo molto importante. Ha il compito di controllare la pressione dell’acqua della caldaia, affinché non scenda sotto un certo livello, causando così guasti e malfunzionamenti. Questo strumento gestisce la pressione di un fluido. Solitamente al di sopra dei 0.5 bar, il flusso è aperto, al di sotto verrà interrotto e la caldaia smetterà di funzionare.
Il pressostato, inoltre, controlla l’utilizzo dell’acqua calda. Quando apriamo il rubinetto, verrà attivata la caldaia che genererà un flusso di fluido caldo.
La manomissione di tale prodotto, porterebbe ad un suo mal funzionamento. I problemi possono essere diversi: una pressione troppo bassa, una perdita nel condotto idraulico o problemi legati alla membrana del pressostato, rotta o usurata che causerebbe un mal funzionamento legato a rigidità o ad un blocco, che porterebbe nel primo caso alla poca pressione e nel secondo caso al blocco del flusso e all’interruzione della caldaia. I più moderni pressostati hanno un sensore di pressione che evita tutto ciò, regolando autonomamente il flusso e la pressione.

Altre guide sono disponibili vistando il sito di Fixool.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments