Ruggine ringhiere: come eliminarla con il fai da te

ruggine ringhiera
ruggine ringhiera

Avete dubbi su come eliminare la ruggine dalle vostre ringhiere? Niente paura, questa guida vi fornirà le informazioni necessarie per riportarle alla lucentezza originaria.

Da dove iniziare?

La vostra ringhiera è ricoperta di ruggine? Non perdere altro tempo! Per evitare che si corroda e poterla rendere nuovamente piacevole alla vista, avrete bisogno di eliminare la patina che la deturpa prima possibile. Ecco alcuni semplici consigli da seguire!

Per svolgere questo lavoro al meglio vi dovrete servire di alcune protezioni indispensabili per poter svolgere tutte le operazioni nel modo più efficiente possibile:

  • Occhiali protettivi: utili per riparare gli occhi dalle eventuali schegge che la ruggine potrebbe rilasciare;
  • Mascherina da lavoro per  per la bocca: vi proteggerà da possibili inalazioni dannose per la salute.
  • Guanti monouso: permettono di non venire a contatto con la superficie arrugginita.

Inoltre, per raschiare le parti colpite dalla ruggine, vi serviranno una spazzola in ferro e della carta abrasiva a grana fine. Una volta terminata la raschiatura, è bene procurarsi uno strofinaccio imbevuto di solvente neutralizzante e dei pennelli per poter stendere il nuovo strato di vernice antiruggine e lo smalto di finitura.

Vediamo allora nel dettaglio tutti i passaggi necessari per poter eliminare la ruggine dalle ringhiere dei vostri balconi.

Come eliminare la ruggine

Prima di iniziare il lavoro ricordate di indossare le protezioni. Raschiate le parti della ringhiera più colpite dalla ruggine con la spazzola in ferro, cercando di rimuovere, come prima cosa, le parti più grosse e superficiali. Dopo questa iniziale operazione, concentratevi ora ad eliminare le zone arrugginite più piccole e meno evidenti tramite la carta abrasiva. Fate massima attenzione anche a rimuovere i punti più nascosti e meno accessibili con la spazzola di ferro: questa fase del lavoro dovrà essere svolta in maniera molto più minuziosa rispetto alla precedente. E’ necessario avere molta pazienza durante questo momento, poiché risulta essere un passaggio decisivo, che infatti vi poterà via più tempo rispetto all’operazione precedente.

In seguito, per ripulire ogni possibile traccia di polvere, dovete prendere lo strofinaccio e bagnarlo con il solvente neutralizzante; infine passatelo sulla ringhiera. Prima di continuare il lavoro, assicuratevi che il prodotto abbia ben aderito alla superficie e sia completamente asciutto: il tempo di attesa, alla quale vi consigliamo di attenervi, sarà quello indicato direttamente nella confezione del solvente.

Dopo aver ultimato l’asciugatura, prendete ora il pennello e cominciate a stendere la vernice antiruggine: terminata questa operazione, lasciate asciugare. Proseguite il lavoro ripassando la vernice prima di rifinire il tutto, stendendo non meno di due passate di smalto fissante. Terminati tutte i passaggi sopra indicati, la vostra ringhiera sarà finalmente libera dalla ruggine, riprendendo tutto il colore e la lucentezza di prima.

Se avete necessità di guide su come fare operazioni di manutenzione, installazioni di prodotti vari ed elettrodomestici, non esitate a consultate il nostro sito Fixool: al suo interno potete trovare tutte le informazioni di cui avrete bisogno. Le riparazioni non sono mai state così facili!

©2017-2019 Fixool

Comments

comments