Ruggine: come e perchè si forma

ruggine
ruggine

La ruggine è un fenomeno di corrosione di materiali ferrosi favorito dall’esposizione di questi all’umidità, in particolare quando il ferro viene a contatto con l’acqua. In questo articolo scopriamo come e perché si forma la ruggine e quali sono i metodi migliori per prevenirla.

Tale composto è costituito da un insieme davvero particolare e complesso di sostanze; infatti tra le sostanze che lo compongono, prevalgono senza dubbio gli ossidi, gli idrossidi e gli ossidi idrati di ferro, ad un diverso stato di ossidazione. Spesso queste sostanze vengono arricchite con carbonati e carbonati basici, sempre di ferro.

In commercio esistono prodotti ad hoc che puoi utilizzare se vuoi eliminare la ruggine dalle superficie dei tuoi oggetti metallici. Puoi inoltre adottare alcuni accorgimenti per prevenirne la formazione.

Cosa è la ruggine

Le sostanze che danno origine alla ruggine si formano grazie all’azione dell’ossigeno dell’aria, sulla superficie del ferro. Inoltre, è importante il contributo dell’acqua sotto forma di umidità atmosferica o della pioggia. Tuttavia il contributo principale è dato dall’anidride carbonica, anch’essa di origine atmosferica. La ruggine, a differenza della alterazioni che caratterizzano altri materiali, si stacca con facilità da sola dalla superficie del metallo; inoltre si sbriciola, lasciando esposta la parte sana del metallo sottostante.

Negli anni le tecniche di progettazione di alcuni strumenti ed oggetti si sono notevolmente evolute: pentole, cancelli, utensili, e oggetti di ogni tipo, sono stati recentemente realizzati con materiali innovativi, diversi dai metalli comuni, che non subiscono l’intervento della ruggine, sbriciolandosi sulla superficie dopo un uso prolungato nel tempo. A volte, per contrastare il problema della ruggine si è cercato inoltre di rivestire gli oggetti con delle particolari vernici, materiali protettivi, placcature, antiruggine, talvolta snaturando le caratteristiche dei materiali utilizzati per la costruzione di questi oggetti.

Come si forma

Alla base della formazione della ruggine troviamo alcuni processi chimici: il contatto fra atomi con cariche diverse scatena processi di ossidazione, da un lato, e riduzione dall’altro.

Questo composto ferroso si forma per effetto dell’ossidazione che avviene sulle superfici realizzate con materiali di tipo metallico. L’ossidazione è senza dubbio un fenomeno di tipo elettrico. A dire la verità, l’ossidazione e la formazione di ruggine, rappresentano un fenomeno elettrico molto particolare. Un fenomeno per certi versi elementare, che comporta il trasferimento delle cariche elettriche più piccole e semplici (le particella sub atomiche a carica elettrica negativa, dette anche elettroni) dalla periferia di un atomo di un certo elemento alla periferia dell’atomo di un altro elemento.

L’atomo che perde gli elettroni, assumerà così una carica più positiva andando, in questo modo, ad ossidarsi. L’atomo che invece accumula elettroni, assumendo una carica più negativa, andrà invece a ridursi. In particolare, se andiamo ad esaminare l’arrugginimento del ferro, gli atomi che andranno ad ossidarsi, perdendo elettroni e diventando così positivi, saranno quelli del ferro: gli elettroni passeranno all’ossigeno e all’aria, che si ridurrà assumendo una carica più negativa.

Dove si forma la ruggine

L’ossidazione dei metalli che origina la formazione della ruggine, potrà andare ad interessare le superfici delle vostre motociclette, pentole, stendini, e in generale tutti gli oggetti realizzati con materiali metallici. Per questa ragione, per prevenire la formazione della ruggine, sarà necessaria una manutenzione ordinaria dei vostri oggetti. A tale proposito il consiglio per prevenirne la formazione è quello di ripulire sempre le superfici metalliche con prodotti antiruggine, studiati per preservare l’integrità e le proprietà dei metalli nel tempo.

A questo proposito alcuni dei metodi fai da te per rimuovere la ruggine utilizzano ingredienti che ognuno ha in casa:

  • Aceto di mele: lascia in immersione l’oggetto arrugginito con aceto di mele per una notte; dopodichè strofinalo con una spugna abrasiva per rimuovere la ruggine;
  • Bicarbonato:  le sue proprietà abrasive sono un aiuto eccezionale per la rimozione di ruggine dalle superfici; aiutati strofinando la soluzione di acqua e bicarbonato sull’oggetto con uno spazzolino da denti;
  • Melassa: questo estratto di canna da zucchero è efficace per la rimozione della ruggine; lascia in immersione l’oggetto ossidato in un contenitore colmo di melassa e risciacquatelo il mattino seguente per eliminare ogni traccia del composto ferroso;
  • Patata cruda: strofina bene il tubero nelle zone colpite da ruggine che verrà rimossa grazie all’acido ossalico della patata; per un’azione ancora più efficace, aggiungi anche aceto o bicarbonato.

Visita il sito di Fixool e scopri altri modi originali di eliminare i difetti che caratterizzano le superfici dei vostri oggetti; con Fixool puoi conoscere quali sono le cause scatenanti e imparare nuovi metodi per prevenirle.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments