Rivestimento vasca da bagno: come fare

rivestimento vasca da bagno
rivestimento vasca da bagno

Volete rivestire la vostra vasca senza spendere troppo? Con i nostri consigli scoprirete come fare il rivestimento vasca da bagno da soli.

La vasca da bagno, alternativamente alla doccia, è il sanitario per eccellenza nell’igiene personale completa. Oltre che per la pulizia personale, un bel bagno caldo è un’ottima soluzione per rigenerarsi dopo aver fatto attività sportiva o al termine di una stressante giornata di lavoro. La vasca svolge quindi una funzione importante all’interno del nostro bagno.

Ma, come spesso accade, anche l’occhio vuole la sua parte per cui i lati positivi della vasca potrebbero non essere sufficienti. Il tempo potrebbe averla rovinata, o semplicemente il suo design potrebbe non piacerci più come un tempo. Per questo motivo è necessario intervenire con dei lavori che permettano un miglioramento estetico del vostro bagno, e nello specifico della vostra vasca. Ma non preoccupatevi, se volete effettuare queste operazioni senza rivolgervi ad un tecnico specializzato e con un bel risparmio di soldi, potete affidarvi al fai da te.

In questo articolo vi spiegheremo in particolare come rinnovare la vasca da bagno attraverso un rivestimento in piastrelle senza ricorrere ad un tecnico professionista. Vediamo come fare.

Attrezzi e materiale per rivestimento vasca da bagno

Occorrente necessario:

Prima di iniziare il lavoro assicuratevi di avere con voi tutto l’occorrente per il rivestimento della vostra vasca da bagno.

Nella fase iniziale vi serviranno: il filo a piombo per prendere correttamente le misure della vasca da bagno e del futuro rivestimento; una matita e un righello, o un metro, per segnare in terra prima i punti relativi agli angoli della vasca poi le linee per unirli.

Per costruire la struttura del rivestimento dovete procurarvi i seguenti oggetti: i travetti di legno con le misure necessarie al rivestimento che calcolerete per la composizione dei telai; una livella a bolla d’aria per assicurare la perpendicolarità dei telai; i pannelli di agglomerato di legno, o in muratura a seconda delle vostre esigenze, per formare la base su cui poggeranno le piastrelle; le viti autofilettanti per unire i travetti nella composizione dei telai e per fissare i pannelli di agglomerato. A seguire, procuratevi i tasselli e gli angolari per fissare, insieme alle viti, i telai tra di loro, alla vasca e al pavimento e infine un cacciavite e un trapano.

Per terminare il lavoro vi occorreranno: le piastrelle per decorare i rivestimenti; una colla adatta per essere applicata ai pannelli di agglomerato; una spatola dentata per stendere ed uniformare lo spessore della colla; una mazzetta in gomma per far sì che le piastrelle aderiscano meglio al pannello; dei distanziatori in plastica per garantire una posa delle piastrelle precisa e uniforme; lo stucco da applicare sulle piastrelle una volta che queste saranno fissate; un frattone in gomma per stendere lo stucco ed eliminare residui di colla in eccesso; uno straccio asciutto ed una spugna umida per le operazioni di rifinitura al termine del lavoro.

Procedimento rivestimento vasca da bagno

Prima fase

  • Prendere le misure: nella prima fase del lavoro dovete prendere le misure della vasca. Per misurare correttamente le dimensioni della vasca da bagno vi occorre principalmente il filo di piombo. Utilizzate questo strumento per segnare in terra i punti relativi agli angoli del sanitario. Quindi, con una matita ed un righello, tracciate delle linee unendo i punti appena segnati fino a formare una sorta di sagoma. All’interno di questa figura, tracciate due linee parallele a 3 cm di distanza rispetto a quelle segnate in precedenza. Questo spazio è necessario per ospitare successivamente le piastrelle, che andranno ad occupare 1 cm, ed i pannelli di copertura in agglomerato di legno, che invece ne occuperanno 2. In fase di misurazione assicuratevi anche della lunghezza dei travetti di legno che verranno inseriti. La lunghezza di quelli verticali, attinente ai telai, si ottiene sottraendo il doppio dello spessore dei travetti all’altezza della vasca. Per quanto concerne invece quelli orizzontali, ci sarà una misura diversa a seconda che si riferiscano al telaio grande o a quello inerente al lato corto. Nel primo caso basterà sottrarre 3 cm per i motivi già citati alla lunghezza della vasca da bagno; nel secondo caso si sottrarranno ulteriori 3 cm (arrivando quindi ad un totale di 6) alla larghezza della vasca, per via dello spessore dei travetti da posizionare sul lato lungo.

Seconda fase

  • Comprare e usare pannelli di copertura: una volta che avete preso tutte le misure, recatevi presso un negozio di bricolage. Qui fatevi tagliare i pannelli di copertura ed i travetti di legno secondo le dimensioni stabilite. A questo punto potete entrare nella fase operativa di rivestimento vasca da bagno. Per prima cosa assemblate i telai. Questi si ottengono attraverso la composizione dei travetti di legno uniti tra di loro con viti autofilettanti. Quindi posizionateli nei bordi della sagoma che avete tracciato in precedenza. Ora dovete fissarli alla vasca. Aiutandovi con la livella a bolla d’aria, prima fissateli alla vasca e al pavimento utilizzando viti e tasselli, poi fissate i telai tra di loro sfruttando viti e angolari. Coprite i telai servendovi dei pannelli di agglomerato, fissando anche questi con le viti autofilettanti.

Terza fase

L’ultima fase è quella relativa alla posa delle piastrelle. Prima di tutto assicuratevi che la superficie dei pannelli sia ben pulita e asciutta, quindi applicatevi sopra della colla adatta con una spatola e, con lo stesso strumento, uniformatene lo spessore.

Fissate la prima piastrella al pannello e fatela aderire bene con dei colpetti di mazzetta in gomma. Proseguite il lavoro per tutta la superficie da coprire, aiutandovi con i distanziatori per la posa della piastrelle. Attendete che la colla sia asciutta.

Ora preparate lo stucco e stendetelo sulle piastrelle con un frattone in gomma. Questo dovrà essere passato in diagonale rispetto alle fughe, in modo da rimuovere le eventuali eccedenze senza intaccare lo stucco. Attendete che lo stucco si indurisca e passatevi sopra uno straccio asciutto ed una spugna umida. Quindi, dopo qualche minuto ripassate lo straccio asciutto con movimenti circolari. Il rivestimento vasca da bagno è finalmente completato. Il vostro sanitario è ora come nuovo e avete effettuato il lavoro spendendo poco e senza esservi rivolgerti ad un tecnico specializzato.

Se questo articolo vi è stato utile, non perdetevi le altre guide presenti nel nostro sito. Su Fixool troverai non solo informazioni utilissime sugli elettrodomestici, ma anche guide “how to” che ti consentiranno di svolgere attività di manutenzione, revisione ed installazione senza dover necessariamente ricorrere all’aiuto di un tecnico professionista.

©2017-2018 Fixool

Comments

comments