Scatoloni per trasloco: come riempirli per guadagnare spazio

Occorrente-Avvertenze e consigli-Come procedere per riempire scatoloni per trasloco

scatoloni per trasloco
scatoloni per trasloco

Il trasloco è uno dei momenti più stressanti e critici dell’esperienza del cambio casa. Per questo occorre preparare gli scatoloni nel modo più intelligente possibile, in modo da sfruttare le spazio nel modo giusto e avere meno ingombro. Vediamo allora come preparare al meglio gli scatoloni per trasloco.

Cambiare casa è sicuramente molto emozionante. Talvolta tuttavia le operazioni di trasloco posso divenire particolarmente stressanti e caratterizzate da un notevole dispendio di tempo e di danaro. Per iniziare procuratevi delle scatole di piccola e media grandezza, dello scotch da imballaggio pacchi e della carta da imballo o pluriball. Munitevi inoltre di un pennarello colorato, che vi servirà per scrivere sui pacchi il loro rispettivo contenuto.

Avvertenze e consigli

Una volta scelto il contenitore, particolarmente indicato per il materiale che si vuole imballare, sarà necessario disporre sulla scatola un fondo di un paio di fogli di pluriball. Non appena il fondo sarà ricoperto dai fogli di pluriball, potremo iniziare tranquillamente a riempire lo scatolone. Prima di inserire nel contenitore gli oggetti, specialmente se si tratta di materiali particolarmente fragili, avvolgere ogni oggetto con uno o più fogli di pluribal o di carta da imballaggio. Consigliamo di imballare i piatti singolarmente e di riporli all’interno della scatola in posizione verticale, come all’interno degli scolapiatti. Riempiamo completamente il volume orizzontale della scatola.

Sarà molto importante andare a riempire ogni singola scatola completamente, in modo da non dare la possibilità agli oggetti di muoversi all’interno. Così facendo eviteremo spiacevoli rotture degli oggetti durante le operazioni di viaggio e di movimento delle scatole. Qualora non disponessimo di oggetti per completare il contenuto delle scatole, potremo servirci ancora della carta da imballaggio o dei fogli di pluriball. Per l’imballaggio dei libri, è preferibile servirsi delle scatole di dimensione più piccola, iniziando a disporre sul fondo della scatola i libri più pesanti e a salire quelli più leggeri.

Come procedere per riempire scatoloni per trasloco

Una volta adagiato il fondo di fogli di pluriball all’interno dello scatole e imballati gli oggetti con fogli di pluriball o semplice carta da imballaggio, si potrà procedere ad inserire compostamente gli oggetti all’interno dello scatolone. Nella parte superiore del contenitore, andremo a porre un ulteriore strato di protezione ancora composto dai fogli di pluriball. Completeremo poi il riempimento dello scatolone con oggetti di piccole dimensioni (piattini, soprammobili, tazzine). Anche questi piccoli oggetti andranno preventivamente imballati singolarmente. Una volta completato il riempimento di tutta la scatola, potremo chiuderla con il nastro adesivo ed apporre con il pennarello la scritta relativa al suo contenuto e in caso di particolare fragilità degli oggetti al suo interno, potremo semplicemente scrivere “fragile”.

Bicchieri, tazzine, tazze e piccoli oggetti andranno imballati mediante lo stesso sistema dei piatti, creando il fondo morbido e cercando di riporli in modo orizzontale, lasciando ovviamente quelli grandi e pesanti sul fondo e separando accuratamente ogni strato.

Imballare singolarmente i libri con copertine antiche o particolarmente delicate. Per inscatolare le bottiglie, useremo contenitori di medie dimensioni, facendo particolare attenzione ad imballare ogni bottiglia prima di inscatolarla, con carta da imballo. Per l’imballo del vestiario infine, come biancheria, abiti e indumenti vari, useremo scatole di grandi dimensioni, dato il relativo peso degli oggetti da imballare.

Seguendo scrupolosamente questi semplici e pratici consigli, sarete sicuri di limitare al minimo la rottura degli oggetti imballati ed inscatolati, durante le operazioni di viaggio.

©2017-2018 Fixool

Comments

comments