Parete in cartongesso: come costruirla fai da te

Parete in cartongesso fai da te

cartongesso
cartongesso

Devi separare una stanza ma non vuoi creare un muro di mattoni? Ecco dei consigli pratici per realizzare una parete in cartongesso con il fai da te!

Il cartongesso è un rimedio estremamente versatile che permette non solo di dividere una stanza, ma anche di insonorizzarla e di isolarla termicamente. Questi pannelli sono formati da uno strato centrale di gesso rivestito da due fogli di carta, dal peso molto molto leggero. Facilmente lavorabili, il cartongesso fa parte della cosiddetta costruzione “a secco” perché non richiede l’impiego di cemento e, quindi, di acqua.

Parete in cartongesso: materiali e strumenti

Di cosa hai bisogno per costruire una parete in cartongesso? Innanzitutto, dovrai decidere che tipo di supporto utilizzare: esistono infatti telai in metallo o in legno. Per la delicatezza di quest’ultimo, i telai in metallo sono i più diffusi, offrendo anche l’ulteriore vantaggio della proprietà ignifuga.

Sarà poi la volta dei materiali e strumenti che vanno recuperati presso una ferramenta o un rivenditore di articoli fai da te, ovvero:

  • Profili metallici verticali e orizzontali;
  • Profili di irrigidimento a U e telaio a orditura (se devi aprire una porta nella parete);
  • Staffe di fissaggio;
  • Travi in legno;
  • Tasselli a percussione e relative viti;
  • Pannelli in cartongesso e pannelli isolanti;
  • Trapano e avvitatore;
  • Martello;
  • Livella;
  • Pennello largo.

Procedimento

Prima di disporre i telai, decidi la posizione della parete divisoria tracciandone le linee sul pavimento e sul soffitto; ricorda anche di segnare il punto di un’eventuale porta. Taglia a misura i profilati in acciaio orizzontali, fissandoli al pavimento e al soffitto con l’ausilio dei rispettivi tasselli a percussione. Al fine di evitare dei ponti termici e acustici, applica delle strisce isolanti sul retro dei profilati a pavimento, parete e soffitto. Per finire, incastra i profili verticali che, a questo punto, si troveranno a contatto con le pareti attigue originali e fissali alle pareti a una distanza di circa 50 cm. Inserisci i montanti che non sono attigui alle pareti originali, partendo dalla parte inferiore.

Se devi installare una porta, taglia un profilo di irrigidimento a U in base alla larghezza della porta e fissalo ai montanti con delle staffe. In questo caso, dovrai utilizzare il telaio a orditura per il montaggio della porta e il profilato di irrigidimento che sostiene il telaio della porta stessa.

I pannelli in cartongesso possono essere montati in orizzontale e/o in verticale: utilizza un avvitatore a batteria con regolazione di coppia o limitatore di profondità. Tagliare i pannelli di cartongesso non è difficile: segna la superficie con un oggetto appuntito o una lama, spezza il margine e taglia a fondo il cartone. Puoi comunque avvalerti di una sega a mano per agevolare l’operazione. Appiana e smussa i bordi ai fini di creare l’angolo giusto che andrà poi rivestito con la malta. Avvita i pannelli ai profili con le viti autofilettanti e stucca i margini rimasti aperti, i giunti e le teste delle viti. Appena asciutto, lavora la parete con una carta abrasiva, prima di tinteggiare con il colore che desideri o creare un effetto cromatico particolare.

Fixool, tutti i consigli per il fai da te.

©2017-2018 Fixool

Comments

comments