Manutenzione facciata condominio, come eseguirla, prezzi e accorgimenti

Facciata condominio
Facciata condominio

La facciata di un edificio ha un ruolo molto importante, perché anche uno stabile meno recente può apparire moderno e curato attraverso un’accurata manutenzione facciata. È un vero e proprio biglietto da visita per il condominio ed i condomini, e contribuisce persino alla bellezza visiva generale di un quartiere o di una città. Ma come si sviluppa una manutenzione della facciata di un condominio e a che tipo di tecnico esperto ci si può rivolgere? Fixool è la soluzione che fa per te!

Manutenzione facciata: attività previste 

Per una corretta manutenzione delle facciate condominiali, è utile inizialmente capire che tipo di intervento è necessario. Una facciata prevede sia l’involucro che protegge la costruzione sia le canaline di scolo ed i parapetti, quindi ognuno di questi elementi ha la sua specificità. L’intonaco potrebbe essere rovinato, crepato, scrostato o consumato dagli agenti atmosferici che si sono susseguiti nel tempo, qualora non sia stato applicato uno strato di vernice impermeabilizzante o il cappotto termico adatto. Valutare quindi, in prima analisi, il tipo di intervento richiesto può tornar utile ai condomini nel risparmiare tempo e denaro. Dover rifare completamente una facciata è un costo che generalmente un amministratore condominiale provvede a dividere tra tutti i condomini, tuttavia potrebbe risultare comunque alto ma ammortizzabile in più rate. I prezzi infatti variano in base all’ampiezza al m² del complesso di abitazioni e in base alle persone competenti a cui ci si rivolge.

Manutenzione facciata condominio

Fasi per la manutenzione facciata

Se un intervento prevede un completo rifacimento esterno è consigliabile affidarsi a esperti che possiedono l’occorrente necessario: è un lavoro pericoloso che prevede l’utilizzo di scale e gru ad altezze talvolta rilevanti. Inoltre, spesso, una semplice tinteggiatura non è sufficiente e non si devono sottovalutare i danni alla facciata. La prima azione da svolgere è quindi assicurarsi della sicurezza dell’edificio e che le fessure siano crepe di assestamento, quindi intuirne la profondità o superficialità. Nel primo caso sarà necessario riempire le crepe con un intonaco di riempimento apposito e successivamente levigare il tutto tramite una rasatura delle pareti: questo renderà la facciata del condominio definita ed omogenea. Nel secondo caso invece basterà rinforzare il perimetro interessato con un opportuno sigillante. Si procede poi con la tinteggiatura: nel caso in cui la facciata sia completamente da ritinteggiare, prima di iniziare è importante verificare che non ci siano perdite d’acqua e che il muro sia perfettamente asciutto. Nel caso in cui si voglia ritinteggiare solo la parte risanata, allora bisognerà procurarsi un colore il più simile possibile a quello che è stato steso precedentemente, per evitare macchie di colore diverse e spiacevoli alla vista.

Quanto costa la manutenzione facciata condominio?

Per avere un’idea dei prezzi che il mercato oggigiorno offre è importante conoscere la grandezza della struttura. Se non si è in possesso di strumenti adatti per la misurazione, si può consultare la visura catastale e i dettagli qui riportati o contattare l’amministratore per maggiori informazioni. In questo modo, sarà sufficiente moltiplicare la dimensione esterna con il prezzo al m² e rendersi conto della spesa che si sta per intraprendere. A seconda dell’azienda selezionata per il lavoro e le operazioni da svolgere, le cifre oscillano dai 20€ fino ad arrivare ai 100€ al metro quadro.  

© 2018-2019 Fixool

Comments

comments