Imbianchino Milano per facciata condominiale

imbianchino Milano
imbianchino Milano

Come è noto, la facciata di uno stabile condominiale rappresenta il biglietto da visita di un edificio. Chi ci vive, dunque, deve averne molta cura e preoccuparsi della manutenzione o del suo rifacimento. In genere, le cause che possono generare danni e/o rovinare la facciata sono di diversa natura e di differente entità.

Sicché vi possono essere macchie di umidità, fessure superficiali oppure crepe profonde. In alcuni casi possono mancare parti di intonaco, di pittura o di vernice. Tutto ciò rende poco presentabile la facciata, che merita dunque un rifacimento parziale e/o completo, a seconda del suo stato di degrado.

Le cause che generano il disfacimento di una facciata di un edificio sono diverse. Innanzitutto, intemperie, piogge, gelate ed umidità tendono a creare le tipiche macchie di umidità oppure ancora aprire crepe più o meno estese a seconda dell’intensità delle intemperie stesse. A Milano, come in tutte le grandi città, altre cause che rovinano i muri di uno stabile sono i graffiti e lo smog.

Prima di affrontare a chi conviene rivolgersi per eseguire lavori di manutenzione e/o rifacimento della facciata condominiale, conviene fare alcuni distinguo.

Manutenzione e/o rifacimento della facciata condominiale?

Innanzitutto bisogna distinguere la manutenzione ordinaria da quella straordinaria. Il secondo passaggio riguarda le opere di rifacimento e/o ristrutturazione della facciata condominiale. Questa distinzione non appare peregrina, perché ogni tipologia di conservazione, manutenzione, rifacimento o ristrutturazione è soggetta a diverse norme imposte dal Codice Civile.

Non basta. A seconda del tipo di opera da realizzare cambia anche la competenza di chi deve eseguire l’intervento. In prima battuta, comunque, è sempre l’assemblea condominiale a decidere quali e come devono essere svolti i lavori, sotto comunque la responsabilità dell’amministratore di condominio.

Manutenzione ordinaria facciata condominio

In pratica, dunque, la manutenzione ordinaria riguarda le piccole riparazioni relative all’utilizzo di cose comuni e ad interventi edilizi di piccola portata come la tinteggiatura di una parete o di un’inferriata condominiale, eccetera. In tal caso, tali opere vanno discusse dai vari condomini o dall’amministratore in sede di assemblea. Sarà cura dell’amministratore ratificarli al momento dell’approvazione del bilancio consuntivo. La delibera passa in prima convocazione con l’approvazione da parte dei 500 millesimi dei presenti e delegati, oppure in seconda convocazione con l’approvazione da parte di un terzo dei presenti e delegati.

Manutenzione straordinaria facciata condominio

La manutenzione straordinaria si discosta da quella ordinaria per due ragioni principali. La prima è quella di riguardare opere e/o lavori imprevisti, la seconda è legata al fatto di non essere inserite nei preventivi della gestione condominiale. A tale proposito va chiarito che ciò che può apparire straordinario a livello condominiale può non esserlo in altri ambiti. Sicché, se la tinteggiatura della facciata condominiale è ritenuta fra i lavori straordinari, in campo edilizio tale operazione rientra nella categoria dei lavori di manutenzione ordinaria.

Anche in questo caso tali opere vengono ratificate dall’assemblea condominiale, a meno che l’amministratore non intervenga indipendentemente dalle decisioni dei condomini se si tratta di lavori urgenti che possono mettere in difficoltà la vita quotidiana del condominio e dei suoi abitanti. Tocca poi all’amministratore comunicare entità e spesa di tali lavori in fase di assemblea straordinaria. Anche in tale caso, le delibere avvengono con gli stessi criteri riguardanti gli interventi, l’entità e la ripartizione delle spese relative alla manutenzione ordinaria.

Ristrutturazione facciata condominio

La ristrutturazione o il rifacimento di una facciata condominiale rappresenta invece un lavoro complesso e delicato. Ciò implica che ci si deve rivolgere ad un professionista (ingegnere, architetto o geometra) in grado di controllare tutte le fasi di predisposizione, redazione degli opportuni computi metrici, capitolati di spesa, scelta dell’impresa, approvazione dei lavori da parte dell’assemblea, nonché l’esecuzione completa dei lavori.

La manutenzione delle facciate condominiali a Milano

Come detto, una facciata condominiale può soffrire a causa dell’umidità, di fessure, crepe, parti scrostate di intonaco, pittura o vernice e le cause possono essere molteplici come piogge, gelate ed intemperie. Nelle grandi città, e Milano ne è un valido esempio, bisogna aggiungere i gas di scarico, lo smog e i graffiti.

Come agire e a chi rivolgersi in tal caso per realizzare efficaci lavori di manutenzione delle facciate condominiali colpite da questi danni?

Cause che portano al rifacimento della facciata

Per quanto riguarda il primo aspetto bisogna distinguere le principali patologie ed identificare le soluzioni più adatte per porvi rimedio. Le cause alla base del degrado del rivestimento delle facciate sono diverse e variano principalmente dai fenomeni fisici alla presenza di acqua, dalle sollecitazioni meccaniche all’attacco biologico, dall’azione di agenti chimici tra le componenti del rivestimento o dell’atmosfera alla cattiva preparazione di impasti e supporti.

Compreso dunque qual è il fattore patogeno che colpisce la facciata si può agire di conseguenza. Nel caso di imperfezioni e/o di alterazioni cromatiche sulla facciata è necessario utilizzare il primer, ovvero un fissativo che regolarizza l’assorbimento del materiale e consente un effetto finale omogeneo. Inoltre i primer a base di solvente e a base di acqua sono utili per assorbire umidità dovuta ad efflorescenze. Vi sono poi fissativi specifici per facciate danneggiate da sollecitazioni meccaniche, utili a rifinire le spaccature o rivestimenti degradati.

In caso di muffe o alghe è opportuno utilizzare primer ad hoc. Altri primer particolari sono utili per rappezzare corrosioni e stacchi parziali sulle facciate. Per pareti colpite fino in fondo dall’umidità sono necessari interventi radicali con la rimozione totale e la successiva applicazione di sistemi completamente risananti. Poi vi sono i rivestimenti termici nel caso di umidità per condensa.

In caso di depositi superficiali vanno analizzate natura e consistenza di tali depositi e procedere ad un adeguato lavaggio della facciata con acqua e detergenti chimici ad hoc. È questo appunto il caso delle macchie e dei graffiti che imbrattano muri e pareti di molti edifici. In tal caso vi sono trattamenti specifici e particolari protettivi. Se poi la facciata subisce attacchi biologici è necessario un lavaggio con acqua e anticrittogamici. Per asportare lo smog vi sono prodotti specifici che puliscono anche le facciate più annerite da inquinamento e fuliggine. Non mancano soluzioni in grado di riparare la facciata dagli effetti della pioggia ed idrorepellenti, prodotti anticorrosione.

Insomma, c’è una soluzione specifica per tutto e chi di dovere sa qual è la soluzione più adeguata per la manutenzione corretta ed efficace di una facciata condominiale. Se poi si considera che nella sola città di Milano vi è almeno mezzo migliaio di operatori specializzati in tali operazioni ed in grado di offrire il proprio servizio ad hoc, si può concludere che vi è l’imbarazzo della scelta.

Sta al condominio, come ultima istanza e come abitualmente Fixool consiglia, scegliere fra un congruo numero di preventivi quello più idoneo in base alla tipologia di intervento sulla facciata ed al rapporto qualità-prezzo.

© 2018-2019 Fixool

Comments

comments