Tagliaerba: scopri come affilare la lama

tagliaerba
tagliaerba

Mantenere un giardino è una bella impresa che, tuttavia, può essere agevolata con l’utilizzo di un tagliaerba. Come affilare la lama per un prato perfetto?

Un manto erboso curato e privo di erbe infestanti è sicuramente bello da vedere, molto più semplice da realizzare. Uno degli strumenti ideali per la cura del prato è il tosaerba che deve essere di buona qualità, ma soprattutto, deve essere integrato con una buona lama tagliente in ogni periodo, in particolare in estate, quando le innaffiature sono più frequenti e la crescita è più rapida. Questo procedimento si intende valido per una lama integra e funzionante: se noti che la lama è storta o spezzata, non ti resta che sostituirla con una nuova.

Attrezzi per affilare la lama di un tagliaerba

Per procedere con l’affilatura della lama di un tagliaerba non avrai bisogno di attrezzi e strumenti particolari: puoi ricorrere a materiali e rimedi che in una casa non mancano mai, ovvero: benzina, carta vetrata di grana ruvida, olio, un pennello, una spazzola a setole rigide e un cacciavite. Una volta verificata la presenza di questi utensili, puoi eseguire l’operazione, seguendo semplici passi che ti verranno spiegati con estrema semplicità nel prossimo paragrafo.

Procedimento

Se il tuo taglierba funziona con un alimentatore a benzina, stacca il filo della candela, onde evitare un’accessione subitanea che potrebbe creare spiacevoli, se non gravi, conseguenze. Adagia l’apparecchio su un fianco e smonta la parte relativa alla lama, garantendone il blocco con un pezzo di legno. Procedi quindi allo svitamento del bullone che tiene salda la placca tagliente che va rimossa e pulita.

Imbevi un pennello nella benzina e spazzola l’intera lama. Una volta cosparsa di benzina, prendi la spazzola e strofina anche la parte inferiore del telaio. In questa fase, verifica che la lama sia dritta: una lama storta non taglia l’erba in modo uniforme e forse per questo la tosatura del prato non è come ci si aspetta.

A questa fase preliminare segue l’affilatura: prendi uno o più fogli di carta vetrata e inizia a trattare la superficie superiore della lama, cercando di mantenere il taglio originale. Cerca di non intaccare la parte sottostante, altrimenti avrai una lama a doppio taglio. Dopo aver eseguito questa operazione, controlla che la lama sia in equilibrio e, per farlo, prendi un cacciavite, ponendo il gambo al centro della lama e noterai visibilmente se la lama è allineata o meno. Se non è in equilibrio, penderà verso la parte più pesante e indurrà un taglio obliquo dell’erba. Se le due parti non sono equilibrate, passa la carta vetrata sul lato più pesante, fino a che non sia della stessa altezza dell’altro lato.

Ora puoi riposizionare la banda, utilizzando dell’olio lubrificante apposito, e provvedi a bloccarla nuovamente con il pezzo di legno utilizzato in precedenza. Versa qualche goccia di olio sul bullone, per facilitarne l’avvitamento ma per agevolarne anche la rimozione quando dovrai ripetere l’affilatura della lama. Quando avrai montato il tutto, fissa il dado, avvitandolo in maniera salda e stabile.

Fixool, tutte le guide per il fai da te.

©2017-2018 Fixool

Comments

comments