Eliminare erbacce: come e quando farlo

Attrezzi e quando eliminare erbacce- Procedimento per eliminare erbacce

Una semplice guida su come eliminare erbacce e piante infestanti nel giardino o nell’orto di casa, manualmente o con l’uso di diserbanti.

Attrezzi e quando eliminare erbacce

La scelta su come eliminare erbacce e piante che infestano il proprio giardino o arto, andrà effettuata considerando la grandezza del sito e la specie di erbe infestanti. Andrà inoltre considerato su che tipo di fondo si andrà ad operare: ad esempio lastricato, aiole o semplice terreno. In ogni caso sarà opportuno rimuovere le erbacce dopo alcuni giorni di pioggia. In queste circostanze sarà più facile rimuovere oltre le erbacce anche la loro parte interrata o radici.  Per un diserbo di tipo manuale o di tipo chimico, saranno necessari i seguenti attrezzi e strumenti. Un paio di guanti per proteggere le mani. Potrete comprare uno speciale attrezzo, disponibile in commercio, per strappare le erbacce che vi consentirà di lavorare rimanendo in posizione eretta senza dovervi curvare.

Per un diserbo di tipo chimico, sarà ovviamente necessario l’acquisto di un diserbante chimico. Qualora invece decidiate di operare un diserbo con l’utilizzo di sostanze più ecologiche, avrete bisogno di 4 litri d’acqua, un litro d’aceto, un chilogrammo di sale e uno spruzzino con il quale spruzzare la miscela di questi elementi. Per questo tipo di diserbo fai da te vi basterà sciogliere il chilo di sale nell’acqua, riscaldando poi la soluzione, aggiungendo l’aceto e miscelando il tutto.

Procedimento per eliminare erbacce

Per un diserbo di tipo manuale si tratta semplicemente di impugnare le erbacce infestanti in un punto quanto più prossimo al terreno ed estirparle con la massima delicatezza. Esercitare una forza lineare e senza strappi, onde evitare che le erbacce si spezzino. Sicuramente l’operazione non sarà particolarmente facile per l’erba infestante che cresce nei pressi delle linee di fuga di un lastricato. In questo caso sarà meglio servirsi di appositi oggetti da giardinaggio per la rimozione delle erbacce. Potrebbe esservi di aiuto un coltello, ma potreste tuttavia con esso non eliminare la totalità delle radici della pianta. Qualora il sito dove dovete effettuare la rimozione delle erbacce è particolarmente esteso, sarà necessario invece ricorrere ad un diserbo di tipo chimico. Questi tipi di diserbanti andranno tuttavia utilizzati con le dovute precauzioni, ai fini di salvaguardare le altre piante del giardino, gli animali e le persone che transitano nel luogo dove si effettua il diserbo.

A tal proposito sarà importante utilizzare un diserbante selettivo, che andrà ad insediare solo il tipo di pianta che si vuole eliminare, senza intaccare le altre specie. Diventerà però particolarmente complicato utilizzare un diserbante selettivo, qualora le erbacce che infestano il giardino sono di tipo e specie differenti. In questo caso, dopo l’utilizzo del diserbante, potrebbe essere necessario terminare l’operazione di diserbo manualmente, soprattutto per eliminare la gramigna. Di quest’ultima non deve assolutamente rimanere traccia. Tenete inoltre presente che il diserbante erbicida deve rimanere sulla superficie per alcune ore, onde adempiere in modo completo all’eliminazione delle piante indesiderate.

Consultate quotidianamente Fixool: troverete le migliori guide e i consigli pratici per i vostri lavori di giardinaggio.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments