Domotica, detrazione 65%: come ottenerla limiti e adempimenti

Detrazione 65% cos'è?-Adempimenti necessari e limitazioni

domotica detrazione 65%
domotica detrazione 65%

L’Agenzia delle entrate ha confermato, in merito alla possibilità di detrarre fino al 65% sulle spese che verranno effettuate per l’acquisto dei nuovi sistemi domotici, che il bonus dovrà essere calcolato sull’importo complessivo; il tutto in riferimento alla spesa che verrà sostenuta dall’utente. Non sono previsti particolari limiti imposti dalla normativa per poter beneficiare dell’incentivo di detrazione fiscale in percentuale del 65%, in riferimento agli acquisti degli impianti di domotica. L’Agenzia delle Entrate disciplina le disposizioni di questo bonus con l’apposita Guida alla dichiarazione redditi (circolare 7/E/2017).

Spesso la burocrazia è un lavoro che fa perdere pazienza e molto tempo se non viene compresa nel modo corretto quindi di seguito potete trovare tutte le regole, i limiti e gli adempimenti per ottenere la detrazione del 65% sulla domotica.

Detrazione 65% cos’è?

La nuova agevolazione dello Stato per il bonus relativo alla domotica dà la possibilità ai cittadini di poter effettuare una detrazione che potrà raggiungere fino al 65% delle spese effettuate per l’acquisto, (compresa l’installazione) di sistemi nel campo di applicazione della domotica. Affinché si possa beneficiare dell’agevolazione, l’impianto acquistato dovrà necessariamente presentare alcuni requisiti specifici; in primis gli impianti acquistati dovranno indicare, con l’ausilio di canali di tipo multimediali, i consumi dell’energia, fornendo periodicamente i dati digitalmente.

Secondariamente gli impianti domotici acquistati dovranno necessariamente mostrare le condizioni di funzionamento della corrente, nonché la temperatura relativa alla regolazione. Da ultimo, gli impianti domotici dovranno consentire all’utente l’accensione, lo spegnimento e la programmazione della settimana degli impianti stessi, da un dispositivo o device remoto.

L’agevolazione fiscale riguarderà fornitura e posa in opera degli impianti; questi ultimi potranno essere di tipo elettrico, meccanico, elettronico; inoltre saranno interessate dalle agevolazioni fiscali anche le eventuali opere murarie ed elettriche; questo se le stesse opere saranno utili per l’installazione e la messa in funzione dei sistemi domotici acquistati. Non potranno essere detratte, invece, le spese sostenute che riguarderanno l’acquisto di dispositivi e device remoti, che potranno interagire e controllare la gestione degli impianti che l’utente avrà acquistato e installato nei propri ambienti domestici o lavorativi. Essi sono ad esempio laptop, tablet e smart phone.

Adempimenti necessari e limitazioni

Aspetto molto interessante da considerare è il fatto che la detrazione riguarderà anche l’acquisto e la posa di impianti casalinghi di domotica in contesti dove non è avvenuta una vera e propria riqualificazione energetica. Se tuttavia la posa di impianti domotici avviene in modo contestuale ad altro adeguamento di classe energetica agevolato fiscalmente, la messa in opera di detti impianti dovrà essere considerata connessa all’intervento stesso di riqualificazione energetica.

Per quelli che saranno gli interventi di riqualificazione energetica, intendiamo ad esempio l’installazione di pannelli solari, di impianti fotovoltaici o nuovi impianti di climatizzazione. Per accedere alle agevolazioni fiscali per l’acquisto di impianti domotici, sarà inoltre necessario compilare un dossier da inviare ad ENEA (agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile). Quest’ultimo comprende in particolare i seguenti documenti: Allegato E, da produrre sia in caso di semplice installazione, che non sarà interconnessa con la sostituzione del generatore di calore o con l’installazione di pannelli solari; oppure nel caso l’installazione sia interconnessa con la sostituzione del generatore di calore.

Sarà inoltre necessario produrre l’Allegato F, un documento da presentare in caso di installazione di impianti interconnessi con la predisposizione di pannelli solari, installati per produrre acqua calda.

Fixool, tutto sulle agevolazioni fiscali per l’installazione di impianti nei propri ambienti.

© 2017-2018 Fixool

 

 

 

 

Comments

comments