Canna fumaria: cosa fare se non tira

canna fumaria
canna fumaria

Una canna fumaria che non tira può essere un problema abbastanza grave, specie quando fa tornare indietro il fumo. Vediamo cosa fare per risolvere questo piccolo inconveniente.

Se non sapete di cosa si tratta, la canna fumaria è  un elemento costruttivo che ha come scopo il convogliamento dei fumi derivanti dalla combustione, per l’interno di un locale o dalla camera di combustione verso l’esterno. Tradizionalmente è realizzata in mattoni o pietra legata insieme alla malta.

Che si tratti di una stufa a pellet, una stufa a legna o una cappa di cucina, una canna fumaria che non tira può rappresentare un bel problema. Questo disguido può sfociare in quello che viene definito ‘tiraggio inverso‘, ossia che il fumo torni letteralmente indietro.

Manutenzione

Premesso che la canna fumaria ha bisogno sempre e comunque della giusta manutenzione, andiamo a vedere cosa fare per risolvere questo specifico problema.

La prima cosa da controllare è la presenza di eventuali ostruzioni. A questo scopo può ritornare abbastanza utile l’uso di un manico di scopa. Perciò, se notiamo che qualcosa impedisce il passaggio del fumo, vediamo se riusciamo a fare uscire fuori il materiale ostruente, in modo da risolvere completamente il problema.

Nido di uccelli

In molti casi si tratta di un nido di uccelli ben posizionato sulla bocca di uscita. Se siamo in questo caso, dopo aver verificato l’effettiva presenza, rimuovere delicatamente il nido e posizionarlo sul ramo di un albero. In questo modo avremo salvaguardato il nostro camino, ma nello stesso tempo anche la famigliola degli animaletti.

Lunghezze non idonee canna fumaria

Uno dei casi più frequenti di canna fumaria che non tira è dato da una lunghezza non idonea della stessa. Per un principio fisico abbastanza elementare, più la canna fumaria è alta più aspirerà il fumo in maniera ottimale. Posta un’altezza di almeno 2 metri superiore al tetto, la soluzione è quella di aggiungere qualche elemento allo scopo di aumentarne il tiraggio.

Un’altra soluzione potrebbe essere rappresentata dalla sostituzione dell’elemento terminale. Se non si vuole adottare un sistema elettrico aggiungendo un motore aspirante, è bene dotare la canna fumaria di un terminale a cappello eolico. Il vento farà girare il terminale aumentando in maniera notevole l’aspirazione della canna. E’ sempre consigliato adottare un terminale parapioggia.

Ora che sappiamo come fare per risolvere il problema della canna fumaria non rimane che mettersi al lavoro! Per qualsiasi informazione visitate il sito Fixool: sono presenti numerosi articoli e servizi dedicati ala manutenzione fai da te.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments