Bonus casa 2018: tutto quello che devi sapere sulla detrazione

Bonus casa 2018-Come ottenere la detrazioni-Termini e documenti necessari

bonus casa 2018

Oggi vi forniremo una guida completa, illustrandovi tutte le agevolazioni e detrazioni fiscali previste dal Bonus casa 2018.

Bonus casa 2018

Il Bonus casa 2018 prevede una serie di novità relative agli interventi di ristrutturazione delle unità immobiliari e molto altro. A tal proposito, le agevolazioni e gli incentivi vengono illustrati dalla guida “Casa Conveniente” del MEF; in particolare, per l’anno 2018, vi sono importanti agevolazioni fiscali per le case. In primis, molto significativo è certamente il bonus ristrutturazioni, che consente una serie di incentivi volti a sostenere i lavori di rinnovamento dei propri spazi abitati.

Molto rilevanti sono, inoltre, le agevolazioni relative alla sistemazione degli spazi verdi (sia in case private che in contesti condominiali). Infine, è importante citare i lavori relativi alla predisposizione di impianti per ottimizzare i costi energetici all’interno dei propri ambienti.

Come ottenere la detrazioni

Per conoscere nello specifico tutte le informazioni necessarie all’ottenimento di agevolazioni ed incentivi per la casa, il nostro consiglio è quello di consultare l’esaustiva guida del MEF. Le agevolazioni riguardano sia l’acquisto di una casa accedendo al Fondo di Garanzia dello Stato per la richiesta di un mutuo, sia per gli incentivi fiscali relativi ai contratti di leasing e all’affitto a mezzo cedolare secca.

Gli italiani sono sempre stati degli ottimi risparmiatori e la casa, oltre ad essere un diritto inalienabile dell’uomo, è un bene primario al quale vengono date tutte le attenzioni possibili. Oggi, acquistare e ristrutturare casa conviene di più, proprio grazie al Bonus Casa 2018.

Per chi deciderà di richiedere il bonus ristrutturazioni, ci sarà la possibilità di accedere ad un ulteriore incentivo fiscale, relativo all’acquisto di mobilio ed elettrodomestici. Grazie all’intervento del Fondo di Garanzia dello Stato, sarà possibile avanzare la richiesta di un mutuo per l’acquisto di una casa, pari ad un importo non superiore ai 250.000 euro; in questo caso, le garanzie statali copriranno il 50 per cento dell’intero importo della quota del capitale del mutuo richiesto. Inoltre, i giovani avranno la possibilità di beneficiare del bonus prima casa 2018, una nuova agevolazione che offre numerosi vantaggi.

Termini e documenti necessari

L’intervento del Fondo di Garanzia dello Stato per l’accesso al mutuo relativo all’acquisto di un’unità immobiliare è una misura prevista per i giovani e prevede dei documenti per l’istruzione della pratica che richiedono determinati requisiti.

L’incentivo è previsto per le giovani coppie nelle quali almeno uno dei componenti non deve aver superato i 35 anni. In genere, l’incentivo è rivolto a giovani di età non superiore a 35 anni, che sono titolari di un contratto di lavoro atipico.

Inoltre, la misura di agevolazione si rivolge a nuclei famigliari monogenitoriali, con figli minori a carico. L’accesso all’intervento del Fondo di Garanzia dello Stato è previsto anche per i conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti Autonomi Case Popolari.

La banca alla quale ci si rivolgerà per l’acquisto della casa, dopo aver ottenuto l’acceso al Fondo di Garanzia dello Stato, in dette circostanze sarà obbligata a non richiedere ulteriori garanzie, oltre a quelli relative a genitori e parenti.

Scoprite con Fixool, tutte le agevolazioni fiscali relative all’acquisto e alla ristrutturazione di un immobile.

© 2017-2018 Fixool

Comments

comments