Asta doccia: come appenderla al soffitto

asta doccia
asta doccia

Un’asta doccia al soffitto in molti casi è molto più comoda di altre soluzioni e montarla non è un’operazione complessa per ottenere un buon risultato.

La soluzione più adottata in generale è il classico box doccia; sicuramente efficace e inequivocabilmente gradevole dal punto di vista estetico, ma chiaramente invasivo. Una delle soluzioni molto efficaci che è contemporaneamente di facile montaggio e di ottimo impatto estetico è l’asta doccia.

Nel caso in cui il piatto doccia è posizionato tra due muri si è innanzi alla soluzione più semplice: un’asta da parte a parte in cui inserire la tenda che più ci piace, risolverà facilmente il problema in pochi minuti. Ma se invece si fosse innanzi alla necessità di coprire un angolo, come risolvere la questione e ottenere un buon lavoro? Semplice, appendendo l’asta doccia al soffitto.

In questa guida vedremo come fare a realizzare un lavoro in maniera semplice e efficace.

Materiali e consigli per appendere asta doccia

Innanzitutto vediamo quali sono i materiali che occorrono per mettersi all’opera:

  • asta doccia che rispecchi la misura del piatto presente nel bagno;
  • catena leggera in acciaio inox o cavo metallico del tipo ‘antivento’;
  • trapano a percussione;
  • tasselli a gancio;
  • pinze;
  • avvitatore e cacciavite;
  • perni da 5 mm con dado o capicorda in caso di cavo;
  • doppio metro e matita;
  • livella lunga;
  • scala.

Il concetto è abbastanza semplice: trattandosi di asta angolare, proprio l’angolo è il punto morto, ossia anche se tassellato saldamente ai lati, l’asta tenderà a cadere verso il basso. Un sostegno è inevitabile in questo senso. A seconda dei gusti personali si può scegliere tra catena o cavo in acciaio inox, oppure anche cavi rivestiti e colorati possono aiutare quello che è il punto di vista prettamente estetico.

Procedimento per montare asta doccia

Partiamo dal basso, segnando quelli che sono gli angoli interni del piatto doccia sul muro. Il passo seguente è stabilire l’altezza dell’asta in base alla tenda o a quelle che sono le proprie esigenze, ma tenendo sempre presente che la tenda, una volta montata, dovrà cadere dentro il piatto doccia, altrimenti l’acqua andrebbe fuori.

Con il doppio metro e la livella riportiamo la misura del piatto doccia in linea verticale fino a farla combaciare con l’altezza. In maniera molto semplice, riportando l’operazione sull’altro angolo si otterranno i punti di fissaggio dell’asta doccia. Segnare in maniera precisa i fori da eseguire e, col trapano a percussioni, eseguire i fori per i tasselli (che generalmente sono in dotazione all’asta). Con l’ausilio dell’avvitatore fissare l’asta a muro in maniera salda.

Individuare poi il punto superiore dell’asta che corrisponda al centro dell’angolo. Utilizzando la livella lunga, partendo da quel punto in maniera semplice, riportiamo il punto sul soffitto quando la bolla della livella è perfettamente al centro.

Con il trapano a percussione forare il tetto in maniera tale da poter alloggiare un tassello a gancio.

A questo punto basterà tagliare la catena o il cavo alla misura occorrente. Nel caso della catena, inserire un anello nel gancio del tassello e, nella parte inferiore calcolare qualche anello in più allo scopo di girare la catena sull’asta e chiuderla con il perno.

Nel caso di utilizzo di cavi, prima di tagliare, formare un occhio e chiuderlo col capocorda. In basso girare il caso sull’asta e, quando a misura, fissare tutto con capocorda.

Montare un’asta doccia a soffitto è facile, basta mettersi al lavoro. Per qualsiasi informazione sulle nostre guide visitare il sito Fixool e mettiti al lavoro con il fai da te.

©2018-2019 Fixool

Comments

comments