Amaca: consigli per montarla e appenderla

amaca
amaca

L’estate è sinonimo di relax e l’amaca è la soluzione ideale per riposare all’aria aperta. Scopri come montarla, costruirla e appenderla in semplici passi.

L’amaca è un accessorio molto versatile che può essere utilizzato in giardino o anche sul balcone, per cui non serve avere necessariamente dei grandi spazi! Vediamo come fare seguendo passo dopo passo questa operazione.

Come montare l’amaca

Prima di montare un’amaca, accertati di avere lo spazio necessario per farlo. La distanza tra i due punti di fissaggio dovrebbe essere pari almeno al 90% della lunghezza dell’amaca, mentre l’altezza dovrebbe misurare almeno il 40% della sua lunghezza, con un’altezza ideale di 1,80 cm. Dopo aver esaminato questi aspetti, potrai procedere al montaggio dell’amaca.

Come costruirla

Per costruire un’amaca devi procurarti tutto il materiale necessario per il suo assemblaggio, ovvero:

  • Tela olona o tenda per sdraio lunga 2 metri e larga 90 cm
  • Nastro biadesivo da 5cm di larghezza
  • 2 pioli in legno lunghi 70 cm e dal diametro di 1,25 cm
  • 2 listelli di legno lunghi 80 cm e dal diametro di 2,5 cm
  • Trapano e corda

Prendi la tela e fissa il nastro biadesivo lungo i due lati corti e appoggiare il piolo su entrambi i lati. Piegala fino a farla aderire al nastro adesivo e racchiudere il piolo nell’orlo. Fissa poi il nastro biadesivo sui lati lunghi del telo e crea un orlo di circa 2,5 cm. Ora dovrai realizzare gli occhielli, che puoi acquistare in un centro navale o nei centri per borse e scarpe. Calcola circa 7 occhielli con una distanza uniforme e posiziona la tela in una base solida e dura. Insieme con gli occhielli riceverai anche le madreviti e i maschi che dovrai posizionare rispettivamente sotto e sopra la tela. Con l’utilizzo di un martello dovrai colpire il maschio che si curverà verso la madrevite, formando un foro che andrai a rivestire con l’occhiello. Applica gli occhielli sui lati lunghi, sebbene servano solo per un effetto puramente estetico.

Dovrai poi pensare alla costruzione delle traverse: utilizza i listelli di legno e pratica circa 12 fori a una distanza di circa 7 cm l’uno dall’altro. Successivamente, infila la corda nei fori delle traverse e degli occhielli e per ogni estremità utilizza almeno 7 metri di corda, creando un cappio intorno all’anello di metallo che ti servirà per legare l’amaca ad un tronco.

Come appenderla

L’amaca può essere appesa fra due alberi distanti circa 3 metri l’uno dall’altro. Per appenderla, puoi utilizzare delle corde unite all’amaca che si annodano direttamente intorno al tronco degli alberi. Se non hai spazio in giardino, non disperare: puoi fissare la tua amaca fra due muri con lo stesso criterio, al soffitto o alle travi.

Un aspetto importante che determina la tua comodità sull’amaca è la sua inflessione, ovvero la forma che assume quando non viene utilizzata. Se infatti la tua amaca ha la classica forma di una banana, significa che è appesa in modo corretto e puoi utilizzarla…per un relax senza fine! Se l’amaca dovesse risultare troppo corta, allungala con una corda fino a raggiungere la forma di banana.

Fixool, tutti i consigli sul fai da te.

©2017-2018 Fixool

Comments

comments